HOME lingue
I luoghi HUB Calabria Book Shop Cerca nel sito
testata  indirizzo
facebook

Artisti come costellazioni Opere come stelle Idee come utopie

Quindici artisti italiani disegnano la mostra come un percorso cosmologico a tappe narrative, un andamento progressivo che conduce dalla condizione di delirio posturbano al viaggio cosmico tra luci e segnali astrali. Il Complesso del San Giovanni viene ripensato come una mappa astronomica, mentre ogni artista rappresenta una costellazione, un agglomerato che svilupperà il proprio pensiero (così come ogni stella rappresenta una singola coscienza universale) dentro la sala d’appartenenza, senza interazione con gli altri artisti.

La costruzione di un progetto espositivo, secondo il curatore, deve avere un andamento tematico e che “diventi un contenitore forte per gli artisti” partendo da un macro tema come appunto quello de LA COSTANTE COSMOLOGICA che si collega allo studio di Albert Einstein sulla teoria della relatività per capire una serie di ragioni tra scienza ed astronomia: una forma di energia non rilevabile permea il vuoto e la sua azione antigravitazionale fa accelerare l’espansione dell’universo.
Come risultato collaterale, l’età dell’universo diviene inferiore a quanto stimato, sulla base di una velocità di espansione costante.
La natura della Costante Cosmologica è un problema ancora aperto e rappresenta uno degli enigmi attraverso i quali la scienza contemporanea si confronta.
In virtù di ciò la COSTANTE COSMOLOGICA stabilisce la potenza del dubbio e del ripensamento, aprendo la via del continuo interrogarsi non dando nulla per definitivo, ed è proprio così che l’artista dovrebbe agire nel tutto che costantemente diviene.

AREE TEMATICHE: SEGNALI, SEGNI, OLTRE.

Dentro la sala d’appartenenza ogni artista affronta una diversa area tematica senza interazione con gli altri.

Fondazione Rocco Guglielmo
Corso Mazzini 4 Catanzaro
Tel. +39 0961745517 Email: info@fondazioneroccoguglielmo.it

P. IVA: 03150980799

AMMINISTRATORE