HOME
I luoghi HUB Calabria Book Shop Cerca nel sito
testata  
Corso Mazzini, 4
88100 Catanzaro
Cell. +39 389.9217162
Tel. +39 0961.745517
info@fondazioneroccoguglielmo.it
La Fondazione
La Fondazione
La Fondazione
Bandi e avvisi
La Fondazione
facebook



LE BANDIERE SBAGLIATE DI MASSIMO SIRELLI
A CURA DELLA FONDAZIONE ROCCO GUGLIELMO
16-31 LUGLIO 2022 GRANGIA DI SANT'ANNA MONTAURO
01 AGOSTO - 30 SETTEMBRE CCIAA CATANZARO
LE BANDIERE SBAGLIATE
Il progetto “Le Bandiere sbagliate” nasce da un’idea di Massimo Sirelli e della Fondazione Rocco Guglielmo e rientra nel più ampio disegno della Fondazione denominato GLOCAL - Sezione Museo fuori dal Museo. Un’idea che si è voluta sviluppare in doppia sede e cioè nella vecchia Grangia di Sant’Anna a Montauroe nella sede della Camera di Commercio di Catanzaro. Quasi a volere legare il passato con il presente nel filrouge dell’operosità. La Grangia di Montauro vecchia città, nel Medioevo un magazzino per la raccolta del grano e di ciò che serviva per la semina e la Camera di Commercio simbolo dell’attività produttiva. “Le bandiere sbagliate” vogliono farci interrogare sulla persistenza dei valori di appartenenza e nazione. Ci sentiamo appartenenti quando percepiamo di essere accettati, quando le nostre differenze sono riconosciute e tollerate, quando ci sentiamo connessi con gli altri. In un occidente che sempre più sta perdendo la propria identità nel vortice della globalizzazione e del pensiero unico, la modificazione dei colori e dei disegni di ciascuna bandiera vuole essere di monito ad interrogarsi su altri valori allo stesso tempo importanti quali quello dell’integrazione, della cooperazione, del mutuo soccorso, della condivisione. Ecco allora come il ruolo dell’arte e degli artisti diventa essenziale al fine di creare una conoscenza collettiva che superi i confini di ciascuna nazione per sottolineare un sentimento di appartenenza collettiva. L’arte come denuncia di orrori già vissuti e passati, ma anche come strumento di difesa al fine di prevenire fenomeni tragici come quello che sta caratterizzando questo periodo temporale. Proprio per questo ci siamo riferiti alle 27 nazioni che fanno parte dell’Unione Europea ed all’Ucraina per i noti avvenimenti che la e ci riguardano da vicino.
Rocco Guglielmo


"Cosa è giusto e cosa è sbagliato? Quale colore si e quale no? Meglio i pois o una trama pied poule. Le strisce orizzontali ingrassano, mentre quelle verticali slanciano. Bianco per l’estate e grigio per l’inverno? Ma la domanda è chi ha disegnato cosa? E chi ha detto che è giusto quello che ci rappresenta? E se tutto cambiasse di colpo? Ci sentiremmo lo stesso uniti nel segno di
una bandiera? Questa è l’Europa vista dai miei occhi. Segni, colori, simboli e nuove interpretazioni. Le bandiere degli stati appartenenti all’Unione Europea e non solo ripensate in totale libertà."
Massimo Sirelli


Massimo Sirelli (Catanzaro, 10/11/1981) è un artista italiano di fama nazionale e internazionale. Il suo primo approccio alle arti visive è influenzato in adolescenza dal mondo dei grati. Nel suo immaginario creativo gli strumenti e i supporti si mischiano: lo strumento diventa supporto e il supporto diventa strumento. I suoi lavori sono pubblicati su alcuni dei più importanti libri di grafica e design al mondo editi da Tashen, Gestalten,PepinPress e altre note case editrici. Dal 2008 è docente di Tecniche di presentazione e Porfolio presso lo IED di Torino. É libero professionista e consulente di comunicazione pubblicitaria. Grazie al suo linguaggio personale e vario, oggi è tra i più interessanti artisti italiani del panorama pop e urban art.
Vive e lavora tra Torino e Catanzaro.
back